Cornici Luigi XV

Le cornici Luigi XV appartengono ad un importante stile artistico chiamato stile rococò. Questo movimento, considerato come come la prosecuzione del tardo barocco è uno stile apparso intorno al 1730 in Europa occidentale. Francia e Italia sono i due protagonisti più importanti di tale scena artistica. Durante la seconda metà del XVIII secolo lo stile rococò si diffuse nell’Europa centrale sostituendo interamente il movimento barocco.

È uno stile ricco di decorazioni, intagli e dorature. Nel campo delle cornici antiche ha raggiunto la sua massima espressione sotto il governo di Luigi XV in Francia. Lo stile, noto anche come stile Rocaile o stile Luigi XV, rappresenta l’evoluzione finale dell’arte barocca. Rococò e barocco sono stili molto simili, soprattutto in riferimento alla quantità di decorazioni di cui si compongono. La differenza sostanziale tra le cornici Luigi XV e le cornici in stile barocco sta nella diversa combinazione degli ornati. Lo stile Luigi XV (Rococò) combina insieme ornamenti leggiadri e asimmetrici mentre il Barocco combina ornamenti più pesanti e rigorosamente simmetrici tra loro. Entrambi fanno un uso abbondante di elementi decorativi.

Per quanto concerne la struttura, possiamo dire che le cornici Luigi XV sono di solito più leggere, leziose e raffinate delle cornici barocche. La Francia, l’Italia e il resto d’Europa, a causa delle diverse esperienze storiche che hanno vissuto, hanno prodotto diversissimi risultati in ambito artistico. Dopo molti anni di osservazione di cornici antiche, crediamo che la Francia abbia dato al mondo il risultato più organico e unitario in termini di forma e stile. La spiegazione che diamo è che la Francia durante il XVII secolo è stata una realtà nazionale forte ed unita, mentre le altre zone dell’Europa interessate, come ad esempio il territorio della penisola italiana, sono stati politicamente, economicamente e militarmente molto più frammentati.

Cornici Luigi XV francesi o italiane?

Durante lo stile rococò, le cornici francesi hanno avuto un carattere omogeneo ed unitario. Il fatto che l’Italia, probabilmente la seconda grande regione europea ad essere influenzata dallo stile rococò, non fosse unificata sotto un regno unico, potrebbe essere il motivo per cui le cornici Luigi XV italiane consistono in un’enorme varietà di modelli diversi tra loro.

Se osserviamo le cornici veneziane, le cornici romane e le cornici toscane, notiamo differenze tanto grandi da non trovare mai vere e proprie similitudini in termini di forme e decorazioni. La Repubblica di Venezia produsse durante il XVIII secolo una vastissima varietà di modelli, quindi le cornici veneziane sono tra le più conisciute in Italia per lo stile rococò.

L’importanza della “Serenissima”, come fu chiamata Venezia durante il suo splendore economico e commerciale, iniziò a declinare già nel XVIII secolo. Lo stile rococò sarebbe stata l’ultima prova artistica della repubblica morente. Le cornici veneziane in stile Luigi XV sono prova di una straordinaria integrazione tra esperienze mollto diverse. Possiamo affermare che la piccolissima Repubblica di Venezia ha saputo gareggiare attivamente con il vasto regno di Francia, proponendo validissime alternative alle cornici Luigi XV francesi tanto in voga nell’Europa dell’epoca.

Cornici Luigi XV in tutte le misure

Qui al Laboratorio Federici siamo specializzati nella produzione di cornici Luigi XV realizzate utilizzando tecniche molto antiche. Creiamo i modelli in qualsiasi dimensione. Inviaci le misure del tuo dipinto e personalizzeremo una delle nostre splendide cornici per il tuo quadro.

Puoi navigare nella nostra galleria, controllare le cornici Luigi XV della nostra vasta collezione e fare l’ordine. Possiamo cambiare la finitura, il tipo di doratura e persino la laccatura di qualsiasi cornice senza costi aggiuntivi.